I Dintorni

Noci, Putignano, Castellana Grotte, Fasano, Villa Castelli, Grottaglie, Crispiano, Massafra, Mottola

Fuori dalle  dei borghi antichi si estende una terra fertile di un terreno bruno-rosso disseminata di vigneti e uliveti. Trulli e Masserie sono ovunque in una campagna in cui  rivive un’atmosfera di altri tempi incentrata sulla vita di contrada e le relazioni del buon vicinato. Ulivo in Valle d'ItriaLa campagna offre distese incontaminate di una bellezza cangiante e fruibile in ogni periodo dell’anno, ma soprattutto incantevole nella sua eplosione di profumi e colori delle giornate di primavera. Sono tantissimi i sentieri percorribili in bicicletta o a piedi.

Il teritorio della Valle d’Itria, non a caso denominato dei trulli e delle grotte, si sviluppa su una estensione carsica disseminata di grotte e spettacolari gravine, i canyon nostrani, formatesi nel tempo per la profonda erosione della roccia calcarea causata dall’incanalamento delle acque piovane. La più nota è senz’altro la gravina di Riggio segnata da un fiumiciattolo che forma una picocla e suggestiva cascata. Si trova nei dintorni di Grottaglie, famosa per il Quartiere della Ceramica in cui fanno bella esposizione le altrettanto famose Ceramiche di Grottaglie

Tra i paesi del circondario Noci ha un prezioso centro storico caratterizzato da numerose gnostre, le accoglienti piazzette spesso animate da spettacoli e iniziative culturali di cui l’ormai famoso Parco letterario Formiche di Puglia sovente è ideatore e promotore. Singolare nella sua austera semplicità è la Chiesa Matrice di Noci  costruita nel 1316 per volere di Filippo I d’Angiò. Si narra che al Principe, ripararatosi sotto un noce durante un violentissimo temporale, apparve la Madonna. Fu così che decise di assegnare il nome Noci all’abitato e di far costruire la Chiesa dedicata alla Madonna.

Verso il mare, vicino Fasano, animali allo stato libero si possono guardare da vicino, e anche toccare, nel singolare parco ZooSafari che dà la possibilità di effettuare un quasi-safari per famiglie. E’ infatti possibile guidare la propria auto in un percorso che passa vicino a leoni, tigri, giraffe, zebre e molti altri.  Un trenino attraversa l’area dove vivono centinaia di scimpanzè impertinenti e perennemente alla ricerca di cibo. Il parco offre anche un imperdibile spettacolo con i delfini e una grande area di divertimento.