mavugliola masseria

Il trullo più antico della Valle d’Itria

Dopo più di un sessantennio di guerre ininterrotte che funestarono l’Europa per le mire espansionistiche di Francia e Spagna, nell‘anno 1559 finalmente fu siglata la pace tra la monarchia francese e quella spagnola nei trattati di Cateau-Cambrésis che decretarono ufficialmente l’inizio del dominio spagnolo in Italia.

Nello stesso anno, appunto il 1559, nella pacifica Contrada Marziolla di Locorotondo veniva terminata la costruzione di un trullo a disposizione di tutti i contadini della contrada per il ricovero degli attrezzi agricoli e degli animali. E’questo il trullo più antico in Valle d’Itria di cui è certa la data di costruzione che è riportata sull’architrave della porta di ingresso.

 

Il trullo più antico della Valle d'Itria in Contrada Marziolla
Il trullo più antico della Valle d’Itria in Contrada Marziolla, foto di Mario Antonaci

Il trullo di Contrada Marziolla, di mole imponente e pianta circolare, è costruito  interamente a secco.

La pianta del trullo è circoscritta da un anello più esterno costituito da un accumulo di pietrame derivante probabilmente dallo spietramento dei campi adiacenti. All’interno del trullo c’è anche una mangiatoia, mentre il palmento esterno è ricavato su un lastricato naturale su cui si intravede il tipico incavo per il posizionamento del torchio e  i canali che confluiscono verso la cisterna designata a contenere il mosto.

 

Passeggiando tra i tratturi  si assapora il fascino di un ambiente naturale che è rimasto incontaminato. Si possono ammirare vigneti, querce, fragni e le piante selvatiche tipiche della vegetazione mediterranea. Nella Contrada Marziolla e in quelle adiacenti di Lamie Affascinate e Contrada Cupa sono presenti trulli in buono stato di conservazione tra i più antichi della valle d’Itria.