luminarie
mavugliola masseria

La religiosità popolare riveste un ruolo importante per le comunità della Valle d’Itria. I suoi momenti celebrativi, sopravvissuti immutati nei secoli, si ripetono anno dopo anno, in particolare durante il periodo estivo,  per celebrare le numerose ricorrenze religiose. Interessanti dal punto di vista storico e culturale costituiscono un importante momento di aggregazione e svago.

Il rituale saliente delle celebrazioni in onore dei Santi patroni di Martina Franca è senz’altro il momento della la processione della Domenica in cui sono portate a spalla le Statue d’argento di San Martino e Santa Comasia seguita con molto coinvolgimento da parte di migliaia di cittadini e turisti incuriositi. Alla processione partecipano le Congreghe con i loro abiti colorati, le donne che a voce alta recitano il rosario, le autorità al seguito che in silenzio e con un cenno del capo salutano i fedeli, e dulcis in fundo, la banda musicale seguita da un capannello di gente vivace.

Fanno da contorno le attrazioni di sempre: le luminarie, il Luna Park e le immancabili bancarelle. Le celebrazioni dei Santi patroni, San Martino e Santa Comasia, si svolgono secondo il solito solenne rituale e l’immancabile grande partecipazione della comunità martinese e dei turisti incuriositi ed affascinati dalla festa, espressione di tradizione ed immutata devozione religiosa.