polpette
mavugliola masseria

Uno dei piatti più rappresentativi della cucina tradizionale della Valle d’Itria è senz’altro quello delle orecchiette al sugo con le polpette di carne. Un binomio perfetto anche dal punto di vista alimentare che fornisce il giusto apporto calorico e proteico e che nell’accostamento di gusto ha pochi eguali.

Se per far bollire le orecchiette non è necessario alcun talento non è così per la preparazione delle polpette. Queste vanno fritte e poi bollite nella salsa di pomodoro. Ed è qui che si misura il vero estro e la bravura dell’autentica massaia martinese. La ricetta delle polpette e di per sè semplice ma la capacità di ottenere un ottimo impasto, la giusta frittura, e la preparazione del sugo di pomodoro fanno la differenza.

La ricetta

Ingredienti: 

per ottenere circa 60 polpette: 500 gr. di carne macinata, 200 gr. di pane grattugiato, 100 gr. di formaggio grattugiato, 2 uova, uno spicchietto d’aglio tritato finemente, prezzemolo tritato, sale e pepe q.b. (eventualmente), vino bianco

Salare e pepare la carne. Aggiungere pane e formaggio aglio e prezzemolo e mescolare per bene.Versare nell’impasto le uova e mescolare ancora finché non si otterrà un impasto omogeneo.

L’impasto risulta pronto quando nel rimescolarlo si sente un lieve stridio. Se risulta toppo secco aggiungere un po’ di vino. Dall’impasto vanno ricavate tante prese di impasto a cui va data la forma di palline. Friggere in abbondante olio bollente.

Le polpette dovranno risultare croccanti fuori e morbide dentro.