Spiaggia libera nel Parco delle Dune Costiere

In lontananza Torre San Leonardo

La strada che dalla Valle d’Itria porta al mare scende lungo il versante orientale del promontorio delle Murge. Oltrepassata Cisternino, proseguendo in direzione “Monti” inizia la discesa che si snoda lungo una serie di curve panoramiche. Si giunge all’intersezione con la Statale 16, svoltando a destra si prosegue in direzione Ostuni.

E’ consigliabile uno stop per il rifornimento di generi alimentari soprattutto se si è deciso di andare in una spiaggia libera: in località Speziale è possibile approvviggionarsi di acqua, taralli, focaccia e frutta e di tutto l’occorrente per trascorrere una giornata al mare.

Superata Speziale, si svolta a sinistra per proseguire su una strada che passa attraverso una distesa di maestosi ulivi centenari. Lo scenario è incantevole ed è impossibile non fermarsi, dove la strada lo consente, per scattare qualche foto.

La complanare a sud di Torre Canne in direzione Brindisi prosegue per qualche chilometro parallela alla costa. Da questa si accede ad una serie di lidi attrezzati: Lido Bizzarro, Posto di Tavernese, Lido Kiros, Lido Macchia Mediterranea, Lido Morelli, Lido Onda blu. Superato il lido Onda Blu c’è una stradina a sinistra che porta in un ampio parcheggio a dove si può parcheggiare alla modica cifra di 2 euro per l’intera giornata (tariffa di luglio).

Dal parcheggio si accede alla spiaggia libera ampia e sabbiosa contraddistinta dalla presenza di un sistema di dune che corre parallello al bagnasciuga per qualche kilomentro. Le dune sono ricoperte dalla vegetazione spontanea tipica della macchia mediterranea a ginepro (Juniperus oxycedrus, Juniperus phoenicea). Questa zona della costa Adriatica fà parte del Parco delle Dune Costiere, un’area naturale protetta che comprende le spiagge a sud di Torre Canne fino a località Torre San Leonardo.

Questo è il punto di accesso alla spiaggia proveniendo dal parcheggio

Parco delle Dune costiere: Località Pilone, Torre San Leonardo

La sabbia è fine e pulita e la spiaggia. Guardando a Sud si vede Torre San Leonardo che si raggiunge con una piacevole passeggiata sul bagnasciuga; guardando verso a nord si distingue Torre Canne con il suo inconfondibile faro. Il tratto di costa è spesso battuto dal vento di tramontana. Quando il mare è agitato non ci si deve avventurare nell’acqua alta dove spesso si formano “mulinelli” che in passato hanno tratto in inganno anche nuotatori esperti. Ecco il bellissimo tratto di spiaggia libera in una giornata di tramontana:

Per tutta l’estate 2020 accompagneremo i nostri lettori nelle spiagge più belle, note e meno note, raggiungibili agevolmente dalla Valle d’Itria e in un tempo ragionevole. Andremo assieme nelle spiagge del litorale adriatico e dello jonio alla scoperta dei posti più particolari, di vere e proprie chicche che solo chi vive sul posto, dopo anni ed anni di esplorazione e fruizione, conosce e può consigliare a chi si affaccia sui nostri lidi per la prima volta. Allora seguite i nostri prossimi post e buona estate 2020 !! 🙂

Chi necessitasse di ulteriori consigli e informazioni su dove pernottare, mangiare o volesse organizzare escursioni nella Valle d’Itria e dintorni può contare sul nostro piccolo aiuto scrivendo a esperienze@quivalleditria.it